Health for All

Da schedefontidati.istat.it.


La gestione delle risorse informative è oggi di importanza fondamentale per tutta una serie di decisori pubblici e privati, dai policy makers agli operatori sociali ed economici, fino ai privati cittadini. Il genere di informazione necessaria e il modo in cui questa viene utilizzata sono chiaramente collegati con il ruolo dell’utilizzatore e con le sue funzioni, che possono spaziare dalla pianificazione all’allocazione di risorse economiche, dalla valutazione e monitoraggio di azioni di governo e di politica sanitaria alla ricerca e alla conoscenza scientifica.

Tra i vantaggi offerti dal sistema, fondamentale è la raccolta di informazioni provenienti da fonti diverse superando in molti casi il problema della frammentazione dei dati: spesso l’utente deve rivolgersi a più enti per ottenere le informazioni che desidera e in alcuni casi risulta anche molto difficile individuare l’organo istituzionale competente. In altri casi, l’utente non ha facile accesso a tali informazioni o addirittura non ne conosce l’esistenza.

Il sistema di indicatori articolato in un sistema informativo rappresenta dunque una nuova opportunità per una maggiore accessibilità e uso dell’informazione statistica.


Obiettivi del sistema informativo ed eventuale quadro di riferimento

Il Sistema di indicatori Health for All - Italia è stato progettato per costituire uno strumento di lavoro fruibile da un’utenza ampia e diversificata e in grado di soddisfare tutto lo spettro di esigenze informative sulla sanità e sulla salute.

Nel 1980 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) aveva lanciato la strategia Health for All by 2000, stabilendo un set di indicatori per monitorare il processo di avvicinamento dei diversi paesi verso alcuni obiettivi, quali ad esempio la riduzione della mortalità infantile o della diffusione di alcune malattie infettive. Questo sistema ha subito un’evoluzione temporale sia in termini di indicatori selezionati, sia in termini di gestione informatica dei dati.

Il software attualmente in uso presso l’Oms Europa [1] per la gestione degli indicatori è quello che, con opportuni adattamenti, è stato utilizzato per il sistema Health for All – Italia.


Contenuti

All'interno del sistema informativo sono contenuti oltre 4000 indicatori sulla sanità e sulla salute. Sono stati predisposti seguendo sia indicazioni e richieste presenti a livello internazionale (Oms, Eurostat, Ocse,…), sia rispondendo a esigenze informative nazionali provenienti da vari ambiti e da vari livelli. Tali esigenze sono in continua trasformazione e la lista degli indicatori subisce, oltre ai consueti aggiornamenti delle serie storiche, anche una revisione dei contenuti con l’aggiunta di nuove sezioni tematiche o l’adattamento di quelle esistenti ad esigenze sopravvenute (per es. un cambio di classificazione). Gli indicatori sono suddivisi in 10 principali gruppi tematici, a loro volta sviluppatisi in sezioni generiche e sottosezioni più specifiche. Di seguito si illustra la suddivisione in gruppi e sezioni principali.

Gruppo 1 - Contesto socio-demografico

1: Popolazione residente
2: Presenza straniera
3: Famiglia
4: Fecondità
5: Interruzioni volontarie della gravidanza
6: Aborti spontanei
7: Mortalità
8: Istruzione
9: Forze di lavoro e occupazione
10: Povertà
11: Ambiente

Gruppo 2 – Mortalità per causa

1: Malattie infettive e parassitarie
2: AIDS
3: Tumori
4: Malattie delle ghiandole endocrine, della nutrizione e del metabolismo
5: Malattie del sangue, degli organi ematopoietici e disturbi immunitari
6: Disturbi psichici
7: Malattie del sistema nervoso e degli organi dei sensi
8: Malattie del sistema circolatorio
9: Malattie dell’apparato respiratorio
10: Malattie dell’apparato digerente
11: Malattie dell’apparato genito-urinario
12: Complicazioni della gravidanza, del parto e del puerperio
13: Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo
14: Malattie del sistema muscolare e del tessuto connettivo
15: Sintomi, segni e stati morbosi mal definiti
16: Cause esterne di traumatismi e avvelenamenti

Gruppo 3 – Stili di vita

1: Dati antropometrici dichiarati
2: Abitudine al fumo dichiarata
3: Consumo di alcool dichiarato
4: Stili alimentari dichiarati
5: Attività fisica e sportiva dichiarata

Gruppo 4 – Prevenzione

1: Prevenzione femminile dichiarata
2: Vaccinazioni dichiarate
3: Coperture vaccinali

Gruppo 5 – Malattie croniche e infettive

1: Malattie croniche dichiarate
2: Malattie infettive
3: Incidenza e prevalenza di alcuni tumori maligni

Gruppo 6 – Disabilità e dipendenze

1: Disabilità generale
2: Ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici
3: Tossicodipendenze
4: Alcoldipendenza

Gruppo 7 – Condizioni di salute e speranza di vita

1: Condizioni di salute dichiarate
2: Speranza di vita

Gruppo 8 – Assistenza sanitaria

1: Assistenza sanitaria di base
2: Strutture sanitarie distrettuali
3: Assistenza residenziale socio-assistenziale e socio-sanitaria
4: Attività ospedaliera in generale
5: Consumo dichiarato di farmaci
6: Accertamenti diagnostici dichiarati
7: Soddisfazione per i servizi ospedalieri

Gruppo 9 – Attività ospedaliera per patologia

1: Malattie infettive e parassitarie escluso AIDS
2: Infezioni da HIV
3: Tumori
4: Malattie delle ghiandole endocrine, della nutrizione e del metabolismo
5: Malattie del sangue, degli organi ematopoietici e disturbi immunitari
6: Malattie del sistema nervoso e degli organi dei sensi
7: Malattie del sistema circolatorio
8: Malattie dell’apparato respiratorio
9: Malattie dell’apparato digerente
10: Malattie dell’apparato genito-urinario
11: Complicazioni della gravidanza, del parto e del puerperio
12: Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo
13: Malattie del sistema muscolare e del tessuto connettivo
14: Malformazioni congenite
15: Sintomi, segni e stati morbosi mal definiti
16: Traumatismi e avvelenamenti
17: Alcune condizioni morbose di origine perinatale
18: Chemioterapia
19: Radioterapia

Gruppo 10 – Le risorse sanitarie

1: Le risorse finanziarie
2: Le risorse tecniche
3: Le risorse umane

Data la presenza di molteplici informazioni provenienti da fonti diverse (sia indagini Istat che indagini condotte da altri enti) si è resa necessaria la predisposizione di schede informative riferite ad ogni singolo indicatore (o gruppo di indicatori simili) che possano guidare l’utente verso una corretta e completa interpretazione del dato pubblicato. Tali schede contengono anche ulteriori riferimenti per approfondire l'argomento di interesse.

Output informativo

Tramite questo software si possono visualizzare le serie storiche degli indicatori, effettuare delle semplici previsioni e confrontare più indicatori in diversi anni per tutte le unità territoriali disponibili.

È possibile fare ciò con l’ausilio di tabelle, grafici (istogrammi, grafici lineari, di frequenze, rette di regressione con calcolo del coefficiente di correlazione, ecc...) e mappe.

Tali rappresentazioni possono essere facilmente esportate in altri programmi (per esempio Word, Excel o Power Point) o stampate direttamente a colori o in bianco e nero.

Il sistema viene aggiornato semestralmente, a giugno e a dicembre.

Prospettive

Prossimamente verrà sviluppata una versione inglese per facilitare i confronti internazionali degli indicatori.

La necessità di scaricare tutto il database in locale per effettuare le interrogazioni, che rappresenta un limite dell'attuale versione, sarà superata da una versione online che consenta di salvare solo gli output richiesti.

Link

Il sistema informativo Health for All – Italia è scaricabile dal sito dell’Istat [2].

Scheda redatta da:

Loghi Marzia

U.O. SAN/A - Analisi del sistema sanitario e quadro epidemiologico

Servizio Sanità e Assistenza

DCSA - Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali

DISA - Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali

Viale Liegi 13

00198 Roma

Tel. 06-4673.7390

Fax 06-4673.8281

loghi@istat.it